.

.
.

Visualizzazioni totali

giovedì 24 ottobre 2013

L'AMORE CHE FINISCE ...tratto da "il tempo che vorrei" di Fabio Volo




"Ci sono storie che durano anni e in questi anni magari ci s’innamora e disamora.
Alcuni smettono di amarsi,ma rimangono comunque insieme. Altri decidono di lasciarsi, ma per farlo hanno bisogno di tempo. Prima cercano di capire se sono veramente sicuri, o se è solo una crisi passeggera. Se poi alla fine si convincono che è veramente finita, devono comunque trovare il modo di farlo, trovare le giuste parole per lenire il dolore. Ci sono persone che su questo punto possono anche perdere mesi, a volte addirittura anni. C’è anche chi ci ha perso una vita e quel passo non l’ha mai fatto. Molti non riecono a lasciare, semplicemente perchè non sanno dove andare, oppure perchè non riescono a sopportare l’idea di essere i responsabili del dolore dell’altro. Un dolore intenso, che può provare solo qualcuno con il quale abbiamo vissuto in intimità. Si ha la convinzione che un dolore improvviso sia troppo forte e faccia maggior danno di un dolore più piccolo, ma dosato giorno dopo giorno. Questi rapporti vanno avanti anche se chi sta per essere lasciato lo ha già capito. Perchè preferisce far finta di niente. Quando nessuno dei due è in grado di affrontare la situazione, il meccanismo si inceppa. Entrambi sono sopraffatti dalla propria incapacità e da quella dell’altro. Allora, prendono tempo. Perdono tempo. Sfiniscono il tempo. La persona che sta per essere lasciata quasi sempre diventa più affettuosa, più gentile, più consenziente; non capisce che in questo modo peggiora la situazione, perchè qualsiasi persona troppo accondiscendente perde fascino. Più si ritarda, più la vittima diventa debole. C’è anche chi rimanda nella speranza che l’altro faccia un passo falso, un errore, manifesti anche solo una piccola debolezza per potersi aggrappare a quella e usarla come scusa per non sentirsi carnefice. A volte anche quando non ci si ama più e ci si rende la vita impossibile a vicenda si continua a essere gelosi. E non ci si lascia solo per impedire ad altri di avvicinarsi. Sono tanti i motivi per cui si resta insieme. Magari in una storia di cinque anni si è stati innamorati e ci si è amati solamente per due, o tre, o quattro. Per questo la qualità di una storia non può essere misurata dalla durata. Non conta il quanto, ma il come."

Fabio Volo...il tempo che vorrei... http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il-tempo-che-vorrei.php?pn=1869



giovedì 17 gennaio 2013

IL TEMPO CHE VORREI (FABIO VOLO)


http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il-tempo-che-vorrei.php?pn=1869
Non si può decidere di amare, viviamo senza poter sapere quando la donna o l'uomo che ci sconvolgerà entrerà nella nostra vita.
Potrebbe arrivare, come purtroppo è successo a me, quando ormai non si è più nemmeno capaci ad amare. Ci sono periodi in cui ci piacerebbe essere sconvolti da qualcuno, ma non è detto che la semplice forza del nostro desiderio ce la faccia incontrare.
E' come quando si esce per fare shopping, spinti dal desiderio di comprare qualcosa, ma non si sa cosa! Potrebbe essere un libro, una sciarpa, un paio di occhiali o un profumo...ma a volte succede che “non ho preso niente,perchè non ho trovato nulla di interessante!”
Prima di incontrare lei avevo mille storie in ballo, mille avventure. Mi piaceva vivere così. Il fascino della novità è sempre stato per anni una droga cui non potevo rinunciare.
Poi è arrivata lei...e ho sentito che stava succedendo qualcosa di diverso. Tanti particolari mi hanno fatto capire che con lei non era come con le altre...uno di questi era che quando parlavo non mi andava di scegliere le parole, ma solo di dire tutto quello che pensavo e provavo. Con lei ho capito che mi sarei dovuto fermare, ma poi, invece di amarla fino in fondo, mi sono accorto che era arrivato il conto da pagare: Ho scoperto che non ero più in grado di amare.
Se qualcuno mi avesse chiesto se l'amavo, avrei risposto:”SI”. In fondo però, non sapevo se l'amavo veramente. Mentre cercavo di capire se ero ancora capace di farlo, ho iniziato a fingere l'amore.
La capacità di fingere l'avevo già sperimentata ed era ormai un abitudine per me, ci riuscivo bene, avendo finto tutta la vita! Pensavo che sarebbe stato facile anche con lei. Solitamente le persone che fingiamo di amare imparano ad accontentarsi, forse perchè anche se l'amore che si riceve non è vero, è però vera l'offerta, l'intenzione. Il volere, il desiderio di farlo.
Invece di ingannare lei ho ingannato me stesso. Perchè ad un certo punto ci ho creduto veramente.
L'odio non si può fingere, l'amore si. Anche se non per molto. Per assurdo, l'amore che fingevo era la cosa più vera della mia vita.
Nelle storie spesso succede che prima si sta bene e poi si sta male. In alcuni casi “si sta” si sta e basta, ne bene ne male. Noi no. A lei non bastava più l'intenzione, l'offerta, il desiderio di farlo. Il mio vero amore tardava ad arrivare...e lei stava mettendo la sua vita nelle mie mani.
Troppe responsabilità, troppa fragilità, troppa paura.
Accogliere la vita di una persona tra le proprie braccia significa molto, forse troppo per me. Significa prendersi tutto: I suoi sogni, le sue paure, i suoi desideri, il suo modo di pensare, i suoi valori, il suo modo di amare e di parlare. Persino gli orari del suo lavoro, il suono della sua sveglia, che la mattina suonava prima della mia.
Adesso che sono cambiato però, e ho capito molte cose, la rivorrei qui con me...per questo l'ho chiamata...perchè magari il treno non l'ho perso del tutto!
Come quando si scendono le scale per prendere la metropolitana sento il treno che arriva e corro pensando che sia quello che devo prendere. Invece mi sbaglio ed è quello dall'altra parte. Magari con lei non è ancora partito, è ancora li con le porte aperte.
Alla fine sono passati due anni, ma ancora la cerco e ci penso. Cosa mi manca di lei? Mi manca soprattutto il futuro! Nel senso che mi mancano tutte le cose che ancora non so e che vorrei scoprire con lei. Mi manca tutto ciò che avremmo potuto vivere insieme.

Il tempo che vorrei- Fabio volo


sabato 7 gennaio 2012

IL GIORNO IN PIU' - FABIO VOLO


Era una di quelle persone che probabilmente tutti, prima o poi, incontriamo almeno una volta nella vita.
Quelle persone che per un motivo inspiegabile e misterioso ti agganciano e non riesci a lasciare finché non ti distruggono e non ti fanno in mille pezzi.
Anche a persone intelligenti può capitare.
Anzi, il fatto che lei cercasse di dare un senso al modo in cui lui si comportava l’aveva completamente mandata fuori di testa.
Come un rebus di cui non trovi la soluzione.
“Non ho capito perché mi ha detto così! Perché ha fatto questo! Cosa voleva dire? Dove ho sbagliato?”
Quelle persone a cui diamo un’importanza enorme: pendiamo dalle loro labbra, dal loro giudizio.
Basta una parola negativa e tutti i complimenti che ci hanno fatto fino a quel momento non hanno più valore.

Hanno il potere di annientarti con una sola parola.
Si entra in competizione con noi stessi per avere un loro parere positivo.
Sono relazioni che non riesci a gestire; razionalmente capisci che ti fanno male, ma non puoi liberartene perché nascono in te le stesse dinamiche mentali di un tossicodipendente.
Tutto diventa ingestibile.
Perfino una cosa semplice come mandare dei messaggi al telefono diventa oggetto di dubbi universali:
“L’ultimo messaggio è il mio, che faccio: ne mando un altro perché non mi ha risposto, aspetto, chiamo con l’anonimo? Faccio l’offesa, o è meglio la versione spiritosa e simpatica? Inizio a offenderlo, dicendo che almeno per educazione dovrebbe rispondermi?
Il problema fondamentale tra loro era che amavano entrambe la stessa persona: lui.

mercoledì 15 dicembre 2010

MANUALE X DONNE LASCIATE...


Se sei appena stata lasciata,sicuramente stai vivendo un momento di forte confusione,tristezza....dolore...Sicuramente ti starai dicendo:
-"Non può essere vero..sarà solo un incubo.
-ma quale incubo!E' tutto vero!
-mio Dio..ke faccio ora!
-ma no..c'è la faccio benissimo!non lo voglio piu' vedere!
-tanto nemmeno lui puo' fare a meno di me..devo solo andarmelo a riprendere!
-è un bastardo!x fortuna ke se n'è andato! "
Anke se sono pensieri contraddittori,credimi...non stai impazzendo!Capita ad ogni donna appena mollata..non succede solo a te...

COME TI HA DETTO ADDIO?
-c'è chi chiude x telefono o addirittura x sms
-c'è chi scompare e basta semza nemmeno avvisarti
-c'è quello ke se ne va scaricando su di te tutta la colpa per com'è andata a finire.
-quello ke afferma di lasciarti x il tuo bene.Di solito usa frasi irritanti e banali come queste:
  • visto il mio carattere,ti lascio x non farti soffrire in futuro
  • ti lascio xkè non ti merito
  • pultroppo so di non riuscire a darti quello ke una donna come te ha il diritto di avere...per cui...
-quello ke kiude in maniera fredda e distaccata..;un giorno viene da te...ti spiega tutto x filo e x segno...e cerca di kiudere tutto civilmente.

 SE SEI STATA MOLLATA IN UNO DI QUESTI MODI,PUOI RITENERTI FORTUNATA..

Insomma,daiii...è un uomo di valore chi lascia in una di queste maniere?Devi solo riconoscere la pokezza interiore di questo tizio..è solo un codardo!
-Ancora piu' codardo è ki scompare e basta!
-Chi dà tutte le colpe è un ingiusto
-Chi ti lascia cercando di passare x un samaritano che si sacrifica x la tua felicità è un narcisista.Oltre il danno la beffa!..ti molla e porta addirittura a ringraziarlo x la bontà d'animo dimostrata.
-chi ti spiega tutto in maniera civile,analizzando tutto con calma e precisione,è un uomo freddo!
volevi davvero un uomo del genere al tuo fianco x tutta la vita?
Fidati,è stato meglio x te..anke se all'inizio accettare cio' è difficile xkè ancora proviamo dei forti sentimenti.
Ma quando a lasciarti invece non è una mezza tacca ma un uomo di valore?..cioè un uomo ke ti lascia dignitosamente e x un giusto motivo?digerire la separazione da un uomo cosi non è affatto semplice!senti di perdere parecchio.Però ricorda ke tutte queste qualità messe insieme NON SONO AMORE!
NON PUOI AMARE KI NON TI AMA.

Non puoi pensare : LO AMO A PRESCINDERE DA CIO' KE PROVA LUI.nON PUOI ESSERE TU AD AMARE X TUTTI E DUE.
HAI IL DIRITTO DI ESSERE RICAMBIATA AL 100%:DI CERCARE E TROVARE COLUI KE STA CERCANDO PROPRIO E SOLO TE.

L'OSSESSIONE DEL PERCHE'
-"C'è un'altra?
-non gli piacevo piu'?
-gli avranno riferito qualkosa di male su di me?
-si stava legando troppo e si è spaventato?"
Quale sarà la verità?Devo saperlo assolutamente,altrimenti non mi rassegno!

Perchè siamo ossessionate dal xkè?

-xkè lui se ne va senza dare spiegazioni
-quando le da ma non è chiaro
-quando quelle che dà sembrano false.
SAPERE XKè TI HA LASCIATA NON HA NESSUNA IMPORTANZA!
Cio' ke conta è ke ha deciso di farlo.
l'unico dato ke devi acquisire è il seguente: NON VUOLE PIU' STARE CON TE!
Lui ha scelto di ritornare libero e di cercare l'amore altrove.

(secondo la mia personale esperienza...dopo qualke mese ritornano in ginokkio da noi..dicono di avere fatto un terribile errore..di avere avuto paura!!!ke hanno capito ke siamo le donne della loro vita!BASTARDI!!!cmq.....)

-Spesso il motivo non lo sa nemmeno lui...non si da da fare neanke x capire il xkè... preferisce lasciare piuttosto ke risolvere i problemi.Anke se gli garantissi di risolvere tutto tu..ki ti garantisce ke alle prime difficoltà...non è pronto a dirti di nuovo addio?
-Se invece ti ha dato delle motivazioni false,a cosa ti serve capire xkè ti ha mollata un bugiardo?Ma soprattutto,come farai a capire la verita'?
-lo chiederai ai suoi amici?Sei sicura ke a loro l'abbia rivelato?Inoltre,anke se la conoscessero,xkè dovrebbe dirlo a te?sono i SUOI AMICI,NON I TUOI!
 -ti affiderai alla memoria?cercherai di rammentare tutto quello ke ti diceva sperando di scovare(in quelle parole)le tracce della verità che stai cercando?
Come vedi,capire xkè effettivamente ti ha mollata,è una battaglia persa!Potrai soltanto fare infinite congetture,tuttavia sarai sempre incapace di approdare alla reale causa ke lo ha indotto ad abbandonarti.

CONVINZIONI PERICOLOSE dopo essere state lasciate:
  • l'amore non esiste!
  • meglio non lasciarsi piu' andare!
  • Attiro solo i tipi sbagliati!
Spesso le  donne si lamentano di attirare solo tipi sbagliati...o di essere sfortunate...Ma non è proprio così!
Le donne spesso tendono inconsciamente a barare!Quando incontrano un uomo,non si mostrano x quello ke sono;all'inizio evitano di raccontare le loro effettive necessità,i veri desideri,i difetti e le fragilità del loro carattere.Non agiscono spontaneamente..preferiscono modificare il loro comportamento x piacere di piu'...cercano di somigliare il piu' possibile allo standard di donna che potrebbe piacere all'uomo a cui sono interessate.....Si spacciano x un'altra(ad es io mi mostravo eccessivamente seduttiva e aggressiva...invece in realtà ero molto fragile e pura...)...
Il problema è ke offrono un'immagine,non se stesse!!!
Poi,un po alla volta,la loro vera personalità tenta timidamente di uscire allo scoperto..ma quando questo accade,i partner cominciano a scoprire una donnadiversa da quella ke avevano scelto...e decidono di chiudere la storia!
Se stai iniziando a pensare di attirare solo tipi sbagliati,chiediti:

-se davvero è tutta colpa del destino o di una maledizione!
-sono sicura ke nn sia colpa mia?
-mi mostro dall'inizio x quello ke sono?
-agisco spontaneamente o modifico il mio comportamento?

Ci sono molti uomini ke vorrebbero una compagna proprio con la tua personalità,xkè modificarla o reprimerla a causa degli uomini ke non ci apprezzano?

REAZIONI COMPORTAMENTALI PERICOLOSE:
-Basta uomini x un po!(e' giusto un periodo di solitudine....ma nn deve prolungarsi eccessivamente...cosi si   evita di kiudersi all'amore...o spesso si aspetta invano il ritorno dell'ex....x mesi e mesi...e questa è una vera tortura).
- chiodo schiaccia kiodo...se è un atteggiamento ke nn ci appartiene e si farfalloneggia a causa della paura della solitudine,x vendetta nei suoi confronti,x stordirsi...allora ciò puo' portare ad ulteriore delusione e solitudine.
- Ripesco dal passato(si ritelefona agli eventuali ex del passato).
- parlare continuamente di lui....con amici,estranei....con tutti!
- Mi accontento: spesso la fretta di trovare un compagno porta le donne ad accontentarsi..le porta a mettersi con una persona solo xkè possiede alcune caratteristike cercate....proviamo a vedere come va....Questo è uno SBAGLIO.
BISOGNA TROVARE L'UOMO GIUSTO,NON QUELLO KE VA PIU' O MENO BENE!
Ci sono donne così bisognose di provare l'amore che non vedono piu' le cose come sono..che vivono come fuori dalla realtà...che riescono a vedere anke in un bifolco o in un ignavo,un meraviglioso principe azzurro.Poi quando anke con questo la storia non va,invece di ammettere a se stesse di aver fatto tutto da sole,se la prendono con l'amore e iniziano a dubitare della sua esistenza. l'AMORE VERO ESISTE!|CI SARA' LUOMO GIUSTO DA QUALKE PARTE..DEVI SOLO AVERE LA PAZIENZA E ASPETTARE DI INCONTRARLO!
TRATTO DA
ROSARIO ALFANO
(Trainer e Life Coach,si occupa di PNL,Intelligenza emotiva,linguaggio del corpo,gestione delle emozioni,psicosomatica,tecniche di rilassamento)




Recensione di L.C.
Questo libro mi ha aiutata tanto...mi ritrovavo a pensare e fare le stesse identiche cose di cui parla di Dott.Alfano...pazzesco!!!A distanza di mesi..mi rendo conto di tante cose...soprattutto di come ho potuto soffrire e soprattutto credere di essere innamorata di certi individui!!!svegliamoci!!!!Non perdiamo tempo a soffrire,non ne vale la pena!Va bene farci le esperienze..va bene anke soffrire...va bene "amare" ma mai rovinarci la vita x uomini ke nn ci meritano!
Mai accontentarsi,mai farsi maltrattare ,mai elemosinare amore...!!!Lui non ci ha voluto,peggio x lui e meglio x noi!!!!Se viviamo la nostra vita senza nessun bisogno d'amore eccessivo,nel momento giusto e quando saremo pronte,troveremo un bel PRINCIPE KE CI APPREZZERA' E CI AMERA' X QUELLE KE SIAMO,senza piu' vivere nell'angoscia di essere lasciate,di non essere abbastanza x lui...di essere tradite,trascurate....senza quell'angoscia di dover "odiare" le altre donne....con la paura ke lui le guarda e ke ci lasci x un'altra....senza doverci complessare x lui....(xkè spesso ci fanno complessare).La verità è ke certi uomini ..nonostante abbiano anke una bella donna a fianco,hanno bisogno della novità...di una nuova anke se è una cessa.....e cmq sia ..poi ritornano sempre da noi.Ritornano ..poi si fanno i loro porci comodi e poi vanno via di nuovo!Uomini cosi sono solo immaturi e stronzi,incapaci di amare....INIZIAMO AD AMARCI E A TENERE ALLA LARGA BASTARDI COSI!MEGLIO SOLE KE CN UOMINI PRIVI DI VALORE!!!





POST UTILI :donne che amano troppo/dipendenza affettiva/ mal d'amore http://dipendenzadamore.blogspot.com/2010/11/la-dipendenza-affettiva-video.html

martedì 14 dicembre 2010

lettera agli amori perduti


 

E questa è una lettera.
Una lettera agli Amori Perduti.
A tutti coloro che hanno condiviso con me qualcosa di importante.
Anche un solo sguardo. Un solo sorriso. Una sola parola. Una sola promessa non detta.
Un solo abbraccio. Un solo bacio. Una sola notte. Un solo tutto.
Una sola cosa che per me è per sempre.
Anche quando lo sguardo si distoglie dagli occhi, e il sorriso sfuma in indifferenza, e la parola si spegne, e la promessa è tradita, e l'abbraccio è sciolto, e il bacio si è asciugato, e la notte è sfumata in alba.
Rimane per sempre.
Agli Amori Perduti.A quelli conosciuti o solo sfiorati in un passaggio distratto.
A quelli che hanno impresso per sempre un segno nel mio destino.
A chi ha toccato la mia anima incidendo il proprio volto. A chi ha sfiorato il mio cuore scrivendo il proprio nome con inchiostro indelebile.
A chi non si ricorda nemmeno il mio nome o forse non l'ha nemmeno mai saputo.
A chi guardandomi mi ha trovata bella e si è avvicinato tanto a me da non staccarsi più nel ricordo.
A chi mi ha conosciuta e mi ha trovata dolce in miele di parole e poesie.

A chi mi ha amata, a chi mi ha desiderata, a chi mi ha voluto bene, anche solo per un istante.
A te, mio Amore Perduto. Qualunque sia il tuo nome.
A te scrivo una lettera che è infinita, come la vita della mia anima, senza tempo.
Chiamami nei sogni che precedono il sonno e io sempre a te risponderò...
Anche se non ti ricordi di me.Perché abbiamo condiviso attimi d'amore.
E gli attimi d'amore sono attimi d'eterno.Un solo sguardo. Un solo sorriso. Una sola parola. Una sola promessa non detta.
Un solo abbraccio. Un solo bacio. Una sola notte.Un solo tutto. Attimi rubati all'eternità. Indissolubilmente.

lunedì 13 dicembre 2010

Poesia Giovanni XXIII letta da Fabio Volo



Solo per oggi

1) Solo per oggi cercherò di vivere alla giornata senza voler risolvere i problemi della mia vita tutti in una volta.

2) Solo per oggi avrò la massima cura del mio aspetto: vestirò con sobrietà, non alzerò la voce, sarò cortese nei modi, non criticherò nessuno, non cercherò di migliorare o disciplinare nessuno tranne me stesso.

3) Solo per oggi sarò felice nella certezza che sono stato creato per essere felice non solo nell'altro mondo, ma anche in questo.

4) Solo per oggi mi adatterò alle circostanze, senza pretendere che le circostanze si adattino ai miei desideri.

5) Solo per oggi dedicherò dieci minuti del mio tempo a sedere in silenzio ascoltando Dio, ricordando che come il cibo è necessario alla vita del corpo, così il silenzio e l'ascolto sono necessari alla vita dell'anima.

6) Solo per oggi, compirò una buona azione e non lo dirò a nessuno.

7) Solo per oggi mi farò un programma: forse non lo seguirò perfettamente, ma lo farò. E mi guarderò dai due malanni: la fretta e l'indecisione.

8) Solo per oggi saprò dal profondo del cuore, nonostante le apparenze, che l'esistenza si prende cura di me come nessun altro al mondo.

9) Solo per oggi non avrò timori. In modo particolare non avrò paura di godere di ciò che è bello e di credere nell'Amore.

10) Posso ben fare per 12 ore ciò che mi sgomenterebbe se pensassi di doverlo fare tutta la vita.
--
Papa Giovanni XXIII (Angelo Giuseppe Roncalli)

LA FELICITA'(FABIO VOLO)



Crescendo impari che la felicità non e’ quella delle grandi cose.
Non e’ quella che si insegue a vent’anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi…
la felicità non e’ quella che affanosamente si insegue credendo che l’amore sia tutto o niente,. ..
non e’ quella delle emozioni forti che fanno il “botto” e che esplodono fuori con tuoni spettacolari…
la felicità non e’ quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.
Crescendo impari che la felicità e’ fatta di cose piccole ma preziose…
…e impari che il profumo del caffe’ al mattino e’ un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di una cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve.
E impari che la felicità e’ fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi,
e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia dall’inverno, e che sederti a leggere all’ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.
E impari che l’amore e’ fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane, e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore,
e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, sfornellare in cucina, leggere una poesia, scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.
E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccolo attimi felici.
E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.
E impari che tenere in braccio un bimbo e’ una deliziosa felicità.
E impari che i regali più grandi sono quelli che parlano delle persone che ami…
E impari che c’e’ felicità anche in quella urgenza di scrivere su un foglio i tuoi pensieri, che c’e’ qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia.
E impari che nonostante le tue difese,
nonostante il tuo volere o il tuo destino,
in ogni gabbiano che vola c’e’ nel cuore un piccolo-grande
Jonathan Livingston.
E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.
Fabio Volo, da “Il Volo del Mattino




venerdì 10 dicembre 2010

La fille sur le pont. La ragazza sul ponte




Quando ero piccola,mi dicevo ke la vita comincia il giorno in cui si fa l'amore...ke prima non si è niente..allora me ne sono andata con il primo ke aveva voglia...x starci insieme e xkè la mia vita cominciasse.il problema è ke non è cominciata bene..

Xkè non è cominciata bene?

Xchè mi succede sempre cosi..inizia male e finisce ancora peggio...non finisco mai in numero buono...

Sa la carta adesiva ke attira le mosche,quella a forma di spirale?bè..io sono così.Le storie sfigate le attiro come mosche...penso ke c'è gente ke nasce aspirapolvere,ke dà sollievo agli altri.Sono perseguitata dalla sfortuna,tutto quello ke faccio sbaglio,tutto quello ke tocco si trasforma in porcheria.

Come si spiega questo,Adele?

Bè ..la sfiga non si spiega..è come l'orekkio x la musica..o c'è l'hai o non c'è l'hai....
......

Avevo deciso di fare l'autostop xkè pensavo ke le storie d'amore si svolgono sempre in riva al mare..ma l'autostop non è stata una buona idea....e poi sa..è normale...xkè se ci penso io di buone idee nn ho mai avute...è sempre così,ogni volta perdo la testa troppo in fretta..non rifletto ..è un mio difetto....
....
Sembrava così innamorato ke l'avrei seguito in capo al mondo....è strano come le persone possono sembrare innamorate cotte senza esserlo...si vede ke è una cosa facile da fingere...diceva ke gli facevo l'effetto di un bikkiere di cointreau...ma si vede ke il cointreau non gli piaceva xkè è andato a fare una telefonata.

A ki?

non l'ho mai saputo..xkè non l'ho mai piu' rivisto.Eravamo in un ristorante...non sapevo ke c'era un'uscita sul retro...x questo l'ho aspettato fino alla kiusura.
......


Quale giudice,Adele?

"Quello che si è occupato di me quando hanno chiuso il ristorante..per le hostess di accoglienza. Anche lui era depresso. Ma anche lì, neanche lui si è occupato di me a lungo. Neanche un quarto d'ora, in un albergo senza cuscini, senza tv, senza tende. Ma in fondo non era cattivo: quando ha visto che avevo gli occhi gonfi di lacrime mi ha dato il suo fazzoletto...e se n'è andato.
Forse non merito di meglio, dev'essere scritto da qualche parte..non so. C'è gente fatta per vivere ridendo, io è tutta la vita che rimango fregata. Ho sempre creduto a tutto e a tutti ma non sono riuscita a fare niente: né a essere utile, né a contare per qualcuno, né a essere felice.. nemmeno a essere davvero infelice.. perché si deve essere infelici quando si perde qualcosa..ma io non ho mai avuto niente tranne la sfiga"

Come vede il suo futuro,Adele?

"Non lo so. Quando ero piccola pensavo a una cosa sola: a crescere. E volevo farlo in fretta. Ma adesso io non so a che cosa mi è servito, non lo so più. Volevo crescere.
Mi sembra che davanti a me ci sia una sala d'attesa in un' enorme stazione con panche, correnti d'aria.. e dietro le finestre un sacco di gente che passa in fretta senza vedermi. Ah, hanno fretta.. devono prendere un treno o un taxi, hanno un posto dove andare, qualcuno da raggiungere..e io sto lì seduta e aspetto"

Cosa aspetta?

"Che mi succeda qualcosa"

Raf - Non è mai un errore ( testo + canzone )


Ti guardo per l' ultima volta mentre vado via 
Ti ascolto respirare non scatto la fotografia 
Non porterò nessuna traccia dentro me 
niente che dovrò rimuovere. 
Se hai giocato è uguale anche se adesso fa male 
Se hai amato era amore, non è mai un errore
Era bello sentirti e tenerti vicino 
Anche solo per lo spazio di un mattino. 
Ti guardo per l' ultima volta mentre vai via 
Ti vedo camminare, è come per magia 
non sarai pensieri, non sarai realtà 
Sai che bello, sai che felicità.. 
Se hai sbagliato è uguale anche se adesso fa male 
Se hai amato era amore e non è mai un errore 
Era bello guardarti e tenerti per mano 
O anche solo immaginarti da lontano 
E se hai mentito è uguale ora lasciami andare 
Ma se hai amato era amore e non è mai un errore 
Era bello sentirti, rimanerti vicino 
Anche solo per lo spazio di un mattino 
Entrerò nei tuoi pensieri di una notte che non dormi 
e sentirai freddo dentro 
Entrerò dentro ad un sogno, quando è già mattino 
e per quel giorno tu mi porterai con te 
Se hai giocato è uguale anche se ancora fa male 
Ma se hai amato era amore e non è mai un errore 
Era bello sentirti e tenerti vicino 
Anche solo nella luce del mattino 
E se hai mentito è uguale ma ora lasciami andare 
Se hai amato l' amore non sarà mai l' errore 
E' stato bello seguirti, rimanerti vicino 
anche solo per lo spazio di un mattino.

mercoledì 1 dicembre 2010

Elton John - Your song (con testo tradotto in italiano)


È un po’buffa
questa sensazione che ho dentro
Non sono uno di quelli
che riescono a nasconderlo facilmente...
Non ho molto denaro,
ma, dannazione, se l’avessi
comprerei una grande casa
dove potremmo vivere entrambi.
.....
So che non è molto,
ma è il meglio che posso fare
Il mio regalo per te è la mia canzone
e questa è per te
.....

E scusami se l'ho dimenticato
ma è una cosa che mi succede
lo vedi, ho dimenticato
se sono verdi o azzurri
comunque ciò che conta,
quello che voglio davvero dire,
è che i tuoi sono gli occhi più dolci che ho mai visto
.....
Come è meravigliosa la vita
ora ce ci tu sei nel mondo.
......
Spero che non ti dispiaccia,
spero che non ti dispiaccia
quello che ho messo per iscritto
Come è meravigliosa la vita
ora ce ci tu sei nel mondo.

John Lennon - Imagine + testo



Immagina non ci sia il Paradiso...prova, è facile.
Nessun inferno sotto i piedi...
Sopra di noi solo il Cielo.
Immagina che la genteviva al presente...
Immagina KE non ci siano paesi
non è difficile...
Niente per cui uccidere e morire
e nessuna religione.
Immagina che tutti
vivano la loro vita in pace..

Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo!
Spero che ti unirai anche tu un giorno
e che il mondo diventi uno...

Immagina un mondo senza possessi...
mi chiedo se ci riesci,
senza necessità di avidità o rabbia
La fratellanza tra gli uomini
Immagina tutta le gente
condividere il mondo intero...

Seduction SEDUZIONE (ENIGMA)

lunedì 22 novembre 2010

LA MATITA TRATTO DA "SONO COME IL FIUME CHE SCORRE" COELHO



Il bambino guardava la nonna che stava scrivendo una lettera.
Ad un certo punto, le domandò: "Stai scrivendo una cosa che è capitata a noi?
E che magari parla di me.
La nonna interruppe la scrittura, sorrise e disse al nipote:
"E' vero, sto scrivendo qualcosa di te.
Tuttavia, più importante delle parole, è la matita con la quale scrivo.
Vorrei che la usassi tu, quando sarai cresciuto.
Incuriosito, il bimbo guardò la matita, senza trovarvi alcunchè di speciale.
"Ma è uguale a tutte le matite che ho visto nella mia vita!"
Dipende tutto dal modo in cui guardi le cose.
Questa matita possiede cinque qualità: se riuscirai a trasporle nell'esistenza,
sarai sempre una persona in pace con il mondo.
" Prima qualità: puoi fare grandi cose, ma non devi mai dimenticare
che esiste una Mano che guida i tuoi passi."
"Seconda qualità: di tanto in tanto, devo interrompere la scrittura
e usare il temperino.
E' un'azione che provoca una certa sofferenza alla matita ma,
alla fine, essa risulta più appuntita."
Ecco perchè devi imparare a sopportare alcuni dolori:
ti faranno diventare un uomo migliore.
"Terza qualità: il tratto della matita ci permette di usare
una gomma per cancellare ciò che è sbagliato."
Correggere un'azione o un comportamento non è necessariamente
qualcosa di negativo: anzi,
è importante per riuscire a mantenere la retta via della giustizia.
"Quarta qualità: ciò che è realmente importante nella matita
non è il legno o la sua forma esteriore,
bensì la grafite della mina racchiusa in essa."
Dunque, presta sempre attenzione a quello che accade dentro di te.
"Ecco la quinta qualità della matita: essa lascia sempre un segno.
Allo stesso modo, tutto ciò che farai nella vita lascerà una traccia:
di conseguenza, impegnati ad avere piena coscienza di ogni tua azione."


ECCO ALCUNE COSE CHE HO IMPARATO NELLA VITA... COELHO

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__amore_coelho.php?pn=1869


- Che non importa quanto sia buona una persona, ogni tanto ti ferirà.
E per questo, bisognerà che tu la perdoni.
- Che ci vogliono anni per costruire la fiducia e solo pochi secondi per distruggerla.
- Che non dobbiamo cambiare amici, se comprendiamo che gli amici cambiano.
- Che le circostanze e l’ambiente hanno influenza su di noi, ma noi siamo responsabili di noi stessi.
- Che, o sarai tu a controllare i tuoi atti, o essi controlleranno te.
- Ho imparato che gli eroi sono persone che hanno fatto ciò che era necessario fare, affrontandone le conseguenze.
- Che la pazienza richiede molta pratica.
- Che ci sono persone che ci amano, ma che semplicemente non sanno come dimostrarlo.
- Che a volte, la persona che tu pensi ti sferrerà il colpo mortale quando cadrai, è invece una di quelle poche che ti aiuteranno a rialzarti.
- Che solo perché qualcuno non ti ama come tu vorresti, non significa che non ti ami con tutto te stesso.
- Che non si deve mai dire a un bambino che i sogni sono sciocchezze: sarebbe una tragedia se lo credesse.
- Che non sempre è sufficiente essere perdonato da qualcuno. Nella maggior parte dei casi sei tu a dover perdonare te stesso.
- Che non importa in quanti pezzi il tuo cuore si è spezzato; il mondo non si ferma, aspettando che tu lo ripari.
- Forse Dio vuole che incontriamo un po’ di gente sbagliata prima di incontrare quella giusta, così quando finalmente la incontriamo, sapremo come essere riconoscenti per quel regalo.
- Quando la porta della felicità si chiude, un’altra si apre, ma tante volte guardiamo così a lungo a quella chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi.
- La miglior specie d’amico è quel tipo con cui puoi stare seduto in un portico e camminarci insieme, senza dire una parola, e quando vai via senti che è come se fosse stata la miglior conversazione mai avuta.
- E’ vero che non conosciamo ciò che abbiamo prima di perderlo, ma è anche vero che non sappiamo ciò che ci è mancato prima che arrivi.
- Ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un’ora per piacergli, e un giorno per amarlo, ma ci vuole una vita per dimenticarlo.
- Non cercare le apparenze, possono ingannare.
- Non cercare la salute, anche quella può affievolirsi.
- Cerca qualcuno che ti faccia sorridere perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornataccia.
- Trova quello che fa sorridere il tuo cuore
- Ci sono momenti nella vita in cui qualcuno ti manca così tanto che vorresti proprio tirarlo fuori dai tuoi sogni per abbracciarlo davvero!
- Sogna ciò che ti va; vai dove vuoi; sii ciò che vuoi essere, perché hai solo una vita e una possibilità di fare le cose che vuoi fare.
- Puoi avere abbastanza felicità da renderti dolce, difficoltà a sufficienza da renderti forte, dolore abbastanza da renderti umano, speranza sufficiente a renderti felice.
- Mettiti sempre nei panni degli altri. Se ti senti stretto, probabilmente anche loro si sentono così.
- Le più felici delle persone, non necessariamente hanno il meglio di ogni cosa; soltanto traggono il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino.
- Il miglior futuro è basato sul passato dimenticato, non puoi andare bene nella vita prima di lasciare andare i tuoi fallimenti passati e i tuoi dolori.
- Quando sei nato, stavi piangendo e tutti intorno a te sorridevano.
Vivi la tua vita in modo che quando morirai, tu sia l’unico che sorride e ognuno intorno a te piange".